La playlist di ottobre

Anche ottobre è (quasi) finito e prima di iniziare novembre, vi butto giù le 10 canzoni che hanno caratterizzato il mese del mio compleanno:

1. Enrique Iglesias – Bailando

Tralasciando la fantasia di Enrique nei titoli dei suoi brani (quanti di voi ricordano Bailamos?), questa canzone ci ha messo un po’, però ormai la so tutta. Però in spagnolo, perché in inglese fa cagare. E poi c’è Pitbull.

2. Kiesza – Hideaway

Non ho idea da dove salti fuori e come ci è arrivata tra le mie playlist, però è tutta l’estate che mi tormenta e ora ho trovato un posticino anche per lei.

3. Ruth Lorenzo – Gigantes

Non so se avete presente chi sia lei, ma ha rappresentato la Spagna nell’ultima edizione dell’Eurovision Song Contest con la bellissima Dancing In The Rain. Ebbene, questa Gigantes è il singolo che annuncia l’album di debutto di Ruth LorenzoPlaneta Azul. Datele una possibilità!

4. Avicii – The Days (feat. Robbie Williams)

Cioè, veramente, ringraziamo Avicii per aver risollevato un attimo la carriera di Robbie Williams, tracollata dopo il suo esperimento con l’album swing. Tra l’altro facciamo le congratulazioni a Robbie per la nascita del suo secondogenito!

5. Meghan Trainor – All About That Bass

Sì, lo so, è in giro da una vita, ma mi sono accorto solo ora di quanto sia ama la Meghan. Niente, la canzone parla dell’auto-accettazione di sé, del proprio corpo, I’m beautiful in my way ‘cause God makes no mistakes, quindi ci piace. Poi è un genere diverso, quasi swing jazz blues e balle varie. Insomma, aspetto con ansia il suo album.

6. Keira Knightley – Lost Stars

Questo brano viene dalla colonna sonora del film Tutto può cambiare (Begin again), lungometraggio S-T-U-P-E-N-D-O che se non avete ancora visto, mi chiedo se stiate aspettando la venuta del Messia. La canzone viene anche cantata da Adam Levine dei Maroon 5, ma io la preferisco cantata da Keira Knightley. Inoltre vi lascio la migliore recensione del mondo per quanto riguarda il film, per cui cliccate QUI.

7. Tiziano Ferro – Senza Scappare Mai Più

Andiamo fieri del nostro Paese che, nonostante la maggior parte della musica contemporanea sia dimenticabile, ogni tanto tira fuori qualche cosa bella. Questo è il caso di Tiziano Ferro e del suo singolo asfalta-concorrenza Senza Scappare Mai Più che anticipa il suo primo greatest hits TZN – The Best Of Tiziano Ferro che io che non vedo l’ora di acquistare. Inoltre il video è una meraviglia, in cui 15 anni di carriera sono concentrati in 4 minuti scarsi. Good job!

8. Fergie – L.A.LOVE (La La)

Ritorno in sordina per colei che ha fatto la fortuna dei Black Eyed Peas, ovvero Fergie. Di certo questo brano non è all’altezza del suo album The Dutchess, però ci mancava talmente tanto (SÌ) che ce la facciamo andare bene.

9. Gwen Stefani – Baby Don’t Lie

Ebbene sì, è tornata anche lei, praticamente in contemporanea con Fergie e pure nello stesso modo, ovvero ce la siamo pisciata in 5 scarsi. Però è Gwen, cazzo.

10. Sam Smith – Stay With Me (feat. Mary J. Blige)

Come proprio basta un leggero cambiamento per farti apprezzare una canzone. Ecco, prima questa canzone non potevo tollerarla, non la sopporto, mi infastidisce, mi urta i nervi e mi fa venire un diavolo per capezzolo. Poi boh, arriva Mary J. Blige e la rende superba. Un po’ come aveva fatto con One degli U2. Bene così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...